Si è svolto nella giornata di sabato 27 Giugno la raccolta alimentare promossa dalla Croce Rossa Italiana, Comitato di Caltanissetta Organizzazione di Volontariato, che grazie alla collaborazione dei supermercati e punti vendita Acqua e Sapone, ha dato un importante contributo alla costante richiesta di aiuto da parte degli indigenti della comunità nissena. Con la raccolta è stato infatti possibile rifocillare il magazzino viveri del Comitato, sede del servizio di distribuzione dei beni di prima necessità, che al momento è chiuso per carenza di prodotti alimentari, che normalmente eroga due volte settimana e vede impegnati i volontari in questa importante attività. Grazie la generosità dei cittadini nisseni che hanno risposto con grande senso di solidarietà a questo evento è stato possibile raccogliere ben oltre 3000 prodotti di vario genere da destinare alle famiglie 1500 famiglie indigenti, di cui 400 minori, censite nell’ultimo triennio dal Comitato di Caltanissetta.  

Da anni il servizio di distribuzione alimentare della Croce Rossa Italiana, risulta essere un indiscussa azione rivolta a tutti i cittadini in difficoltà che si rivolgono allo sportello sociale del Comitato, sito in Viale della Regione, 1, per ricevere beni di primi necessità. L’impegno costante dei volontari coinvolti ha permesso di pianificare con il contributo del comune, importanti attività al servizio degli indigenti, soprattutto nel recente passato nel pieno dell’emergenza Covid 19, operando in sinergia anche con altri enti caritatevoli della comunità per dare una risposta certa ai bisogni dei cittadini. “ Il lavoro di squadra, della Croce Rossa Italiana, delle Istituzioni locali e delle associazioni di genere, permettono di avere un’ampia visone dei bisogni assistenziali, un maggiore controllo e una capillare azione cercando di arrivare a tutte le fasce più deboli” dice il Presidente Nicolò Piave, che destina un sentito ringraziamento ai supermercati ed esercizi commerciali che hanno accolto con partecipazione la richiesta di collaborazione, ai 65 volontari impegnati e a tutti i cittadini per il generoso contributo. La parte dei generi di prima necessità raccolti per l’infanzia è stata già consegnata all’associazione Mamme in Rete, questa sinergia permette di differenziare e potenziare l’azione umanitaria nei confronti dei più piccoli, centralizzando le attività ad una associazione che si occupa quasi esclusivamente di infanti e di giovani mamme in difficoltà. Le attività di distribuzione riprenderanno nel mese di luglio 2020 dopo che saranno approvate, dal consiglio direttivo del comitato, le modalità di rinnovo della tessera della solidarietà. In questi giorni in cui i magazzini sono chiusi al pubblico si stanno altresì effettuando lavori di manutenzione per rendere i locali idonei alle misure anti Covid 19.